closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Poltergeist

Nikita: La fotomodella con il fucile a canne mozze

Di tanto in tanto una figura femminile sicura di sé fa capolino in televisione, solitamente nella parte di avvocatessa d’assalto o di poliziotta senza casa e famiglia; stavolta è comparsa sul canale della Warner una paranoica omicida priva di senso dell’umorismo e patologicamente monomaniaca. Nikita è la nuova serie che sta mietendo consensi tra il pubblico e la critica e si ispira all’omonima serie degli anni ’90 e prima ancora all’omonimo film di Luc Besson. Tanto la – straordinaria, peraltro – interpretazione di Peta Wilson dello scorso secolo è stata vituperata, tanto è ora elogiata quella recente della scheletrica modella Maggie Q. Di dieci centimetri più alta della fotomodella, Peta Wilson

ha interpretato il ruolo complesso di una assassina forzata piena di dolore, amore, rabbia e, soprattutto, tristezza. Miss Q, filiforme da fare tenerezza, è invece espressiva quanto può esserlo una fotomodella e recita la parte di una ex assassina involontaria provvisoriamente convertita alla vendetta personale. Non è facile trovare un telefilm mediocre acclamato dall’audience e dall’intero consesso dei critici, ma in questo caso è avvenuto. Una sceneggiatura deprimente riempie i vuoti tra una battaglia circense e l’altra con dialoghi di poco spessore ma, dopotutto, non è più questo il parametro che decide della bontà di una serie. Le sceneggiature si fanno sempre meno interessanti e quello che conta per far partire la produzione di un telefilm è un’idea che includa dei personaggi un po’ strani e la sua vicinanza ai gusti del pubblico. La regia è un fastidioso preziosismo e irrilevante l’approfondimento dei personaggi, spesso trasparenti e monocordi.

Nikita è un personaggio sottile e piatto dalle caratteristiche note a tutti coloro che associano quel nome all’eroina cinematografica dal cuore di ghiaccio. La Nikita del 2000 è invece stata costretta dallo stress post-traumatico della sua vita di spia a trasformarsi in una psicopatica dal cuore, stavolta, d’oro. La grande differenza tra i buoni e i cattivi nei telefilm d’azione si risolve spesso nella scelta delle armi. I cattivi preferiscono armi letali e spaventose: lunghissime pistole con il silenziatore, mitra dalle munizioni infinite e fucili a pompa che puntano, da lontano ai buoni, che scelgono sempre le lotte corpo a corpo e usano le armi solo per eliminare il super cattivo. Nella cultura americana gli eroi sono lupi solitari, sono implacabili e rabbiosi, ma hanno dei buoni motivi indiscutibili per esserlo – gli antieroi non ne hanno quasi mai. Nikita ha scuse ben fondate per avere una tale ostinazione sanguinaria (anche se di sangue ne sparge ben poco) e un carattere tanto schivo da voler fare tutto da sola persino quando, lungo il suo cammino, incontra dei possibili sodali, degli scudieri volontari. Nikita deve restare sola; non è un capo, è una creatura che tiene a bada a malapena se stessa e non può essere parte di un gruppo perché è un individuo che si batte contro tutti. Sebbene abbia una spalla, una naïve versione di sé infiltrata tra i cattivi, il personaggio di questa Nikita è troppo schematico per sopportare una qualsiasi forza inventiva di sceneggiatura.

voto: 1 (per la buona scenografia)

  • Paolo1984

    Io vidi solo qualche puntata della vecchia serie con Peta Wilson e Roy Dupuis, non era male, e Peta era bravissima come anche tu fai notare.

  • Massimo Carraro

    Nikita è una serie già chiusa, con un finale di stagione che riannoda le fila di quanto lasciato in sospeso nel corso di una ventina di soporifere puntate. E, dimenticatota è Shane West, già visto nelle ultime stagioni di E.R. e, troppo presto, sparito dal piccolo schermo. il suo è un ritorno interessante.

  • http://www.thekimballsrock.com/it giorgio casinatro

    Inizialmente ero un po’ scettico, però dopo qualche puntata ho iniziato ad apprezzare questa serie… soprattutto perché l’attrice è brava e si cala bene nella parte.
    Non ricordo pero’… è stata riconfermata oppure no?

  • nefeli

    E’ stata terminata, in Italia dovrebbe ora uscire l’ultima stagione.