closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Paleo-Con

Tax Day Protests California


La mobilitazione antiobamiana e’ stata organizzata in dozzine di citta’ americane sotto forma di “tea party” ispirati alla protesta dei coloni rivoluzionari di Boston contro le gabelle della corona sulle provvigioni al commonwealth del Massachussets. La cifra comune di queste manifestazioni calibrate sul giorno della scadenza per la dichiarazione dei redditi, era la protesta liberista contro le tasse in generale e l’escalation della spesa pubblica legata al piano federale per il rilancio economico. Presentato come movimento popolare grass-roots e’ stato in realta’ fomentato dalle talk radio che sono gli aggregatori  di un estremismo populista paonazzo, aizzato da Fox News, la pseudo all-news della destra conservatrice e  strumentalizzato da vecchie volpi della destra repubblicana come Dick Armey e Newt Gingrich. Una creazione insomma in larga parte della strilloneria di destra autoproclamatisi leader della “resistenza” al comunismo incipiente: John Hannity, Bill O’Reilly, Rush Limbaugh. E’pur vero che la loro demagogia  si e’ innestata facilmente su una profonda vena antigovernativa e sulle naturali tendenze paranoiche della destra populista americana. Indicativo il cartello esibito al raduno di  Cincinnati che proclamava: “stop al grande governo,  alla spesa pubblica, la sanita’ universale  e il socialismo!” Un impasto reazionario  di libersimo, isolazionismo, fondamentalismo e militarismo  che abilmente pilotato e’ stato il carburante dell’egemonia conservatrice dell’era Reagan-Bush e che ora orfano di un partito repubblicano sfasciato rischia dimostrare il peggio. Le manifestzioni sono coincise col rapporto del dipartimeto della homeland security sul rischio crescente di azioni violente da parte di frange della destra conservatrice.

  • gloria monti

    luca:
    scrivo dalla california. che cosa sarebbe la homeland defense? vuoi forse dire la homeland security? l’ex ufficio immigrazioni?

  • http://www.ilmanifesto.info luca celada

    grazie della precisazione. Naturalmente hai ragione: la “mission” e’ il homeland defense ma il dipartimento e’ quello di Homeland Security che raccoglie l’ex INS, le dogane, FEMA – la protezione civile – il Secret Service, sicurezza dei trasporti, guardia costiera – insomma tutto l’apparato di sicurezza interna e “antiterrorismo”, guidato da Janet Napolitano. Ho corretto il post.