closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

«Storia di un minuto», indagini post sisma

Biennale Architettura. Un progetto collettivo nel padiglione Italia che monitora i territori del Belpaese feriti dai terremoti con lo sguardo di tre artisti: Göran Gnaudschun per Onna, Alessandro Imbriaco nella zona di Ussita (Mc) e Antonio Ottomanelli all’Aquila

Dal progetto «Storia di un minuto»

Dal progetto «Storia di un minuto»

Al Padiglione Italia della 17/a Mostra internazionale dell’architettura, il concetto di resilienza comunitaria voluto dal curatore Alessandro Melis, trova una speciale risonanza in uno dei progetti che ospita: quella Storia di un minuto (sezione espositiva ideata da Alessandro Gaiani, Emilia Giorgi, Guido Incerti, realizzata con il supporto di ActionAid Italia Onlus e il contributo di Gran Sasso Science Institute) che «monitora» i territori italiani interessati da fenomeni sismici, anzi indaga gli infiniti «day after» che si susseguono. Dall’Aquila nel 2009 all’Emilia-Romagna fino all’Appennino centrale, lo studio della vulnerabilità si espande attraverso tre progetti artistici: quello di Göran Gnaudschun a Onna,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.