closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Stellantis di Pomigliano d’Arco, operai con Ridotte capacità lavorative lasciati a casa

Fiom: «Una chiara discriminazione che colpisce nella dignità e nel salario». In 200 da marzo subiscono un taglio in busta paga, perdendo quote di Tfr e tredicesima

Catena di montaggio, Pomigliano d'Arco (Na)

Catena di montaggio, Pomigliano d'Arco (Na)

Sono circa 200 i dipendenti con Ridotte capacità lavorative nello stabilimento Stellantis Giambattista Vico di Pomigliano d’Arco. Da marzo lavorano meno del 50% delle giornate previste in un mese: «Significa - raccontano - che ogni mese perdiamo una quota di tredicesima, lo stesso per il Tfr. Non maturiamo ferie e permessi retribuiti. Poi c’è il taglio in busta paga. Alcuni hanno fatto solo tra le 4 e le 8 giornate di lavoro al mese di mattina, così lo stipendio subisce un ulteriore calo di oltre 100 euro dovuto al fatto di non andare in turno di pomeriggio. La cosa che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi