closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Stavolta è vero: qualche posto in più

Istat. Dopo mesi di annunci smentiti, l’ente di statistica conferma una debolissima crescita. Ad aprile lieve calo della disoccupazione. Ma sono gli over 55 a trovare lavoro, non i giovani.

Due operai in fabbrica

Due operai in fabbrica

Dopo mesi e mesi passati ad esultare per i dati sull’aumento del numero dei contratti poi puntualmente smentiti da quelli sull’occupazione dell’Istat, ieri per la prima volta anche l’ente di statistica ha certificato il segno più in fatto di posti di lavoro. Niente di eccezionale. Anzi, in verità, ben poca cosa. Ma quel più 159mila che abbassa il tasso di disoccupazione al 12,6 per cento (meno 2,2 per cento su marzo) basta e avanza al governo per suonare la gran cassa avendo per la prima volta i gufi dell’Istat dalla propria parte. Renzi ha impiegato pochi minuti per twittare tutta...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.