closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Stan Getz, l’antiretorica del jazz

Anniversari/Trent’anni fa moriva l’influente sassofonista Usa. Lo chiamavano «The Sound». Ha incrociato generi e ambiti musicali diversi. Swing, bebop, bossa nova. Ma il suo stile è sempre rimasto unico

Stan Getz

Stan Getz

Indossava con eleganza e un certo sussiego il nomignolo di The Sound, pare si adontasse quando la rivista DownBeat, dopo anni di suo predominio, gli preferì in classifica John Coltrane nella specialità del sax tenore ma resta il fatto che pochi altri jazzisti hanno lasciato un ricordo, una particolarità del suono, tanto definito nel senso comune quanto Stan Getz, mancato a soli 64 anni in un ospedale di Malibù, per un cancro al fegato, il 6 giugno 1991. SPERIMENTALISMO Non ha segnato un’epoca, tanto meno ha aderito a una poetica organica e tuttavia ha definito uno stile che è rimasto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.