closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Stadi, piste ciclabili e finalmente i velodromi

L'accordo. Comuni e Banca per lo sport firmano per l’efficienza energetica degli impianti sportivi

Velodromo olimpico di Roma, 1960

Velodromo olimpico di Roma, 1960

Lo sport del dopo Covid si tinge di verde e diventa più pulito. L’efficientamento energetico nei prossimi anni diventerà una priorità per gli impianti sportivi. Lo hanno ribadito con un accordo bilaterale l’Anci, l’associazione che riunisce i Comuni italiani e l’Istituto per il Credito Sportivo (Ics), la banca dello sport che fin dal 1957, anno della sua fondazione, alimenta le casse con una parte degli introiti provenienti dalle scommesse sportive, in Italia ampiamente legalizzate. L’Ics concede mutui a enti pubblici a tassi agevolati per i progetti sportivi, ma quest’anno per aiutare i Comuni e le Città Metropolitane che dopo la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi