closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Spari sui poliziotti, 5 morti a Dallas

Stati uniti. Per gli investigatori il cecchino era Micah Xavier Johnson, ex militare afroamericano di 25 anni residente a Mesquite, un sobborgo della città. La polizia lo ha ucciso con un robot armato

Dallas, gli agenti prendono posizione dopo i colpi dello sniper

Dallas, gli agenti prendono posizione dopo i colpi dello sniper

Cinque poliziotti morti e sette feriti: è il bilancio dell’agguato che ha seminato il panico a Dallas nella notte di ieri, trasformando il centro della città texana in una campo di guerriglia urbana. L’attentato è avvenuto la sera di giovedì durante una manifestazione di protesta contro le uccisioni d Alton Sterling e Philando Castile, i due afroamericani giustiziati da agenti di polizia in Louisiana e Minnesota nelle precedenti 48 ore. Quella di Dallas era una delle decine di proteste organizzate in molte città del paese, Seattle, Denver, St. Paul, Chicago e New York fra le altre. Il corteo texano si...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.