closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Sotto controllo Facebook e Twitter, censurata la satira politica di Youssef

Egitto. Amnesty ha espresso preoccupazione per l'«indiscriminata sorveglianza dei social media»

Una manifestazione di protesta in Egitto contro la censura

Una manifestazione di protesta in Egitto contro la censura

I social network in Egitto saranno di nuovo sotto stretto controllo. Lo ha assicurato il ministro dell’Interno Mohammed Ibrahim, aggiungendo che si tratta di misure anti-terrorismo. Il generale Hany Abdellatif ha ammesso che gli account Facebook e Twitter dei cittadini egiziani sono costantemente monitorati. E così, il leader del partito Dostur di Alessandria, Safwan Mohamed è stato arrestato solo per aver postato sulla sua bacheca Facebook: «No ai processi militari». Anche Amnesty International ha espresso preoccupazione per le intenzioni delle autorità egiziane di procedere ad un'«indiscriminata sorveglianza dei social media». Ma la scure del rinato autoritarismo egiziano si abbatte anche...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi