closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Internazionale

Sospeso lo sciopero della fame contro la detenzione amministrativa

Territori Occupati. I prigionieri politici palestinesi hanno ottenuto qualche miglioramento ma non la revoca della misura cautelare israeliana che prevede il carcere senza processo. Altri 17 arresti in Cisgiordania. Nuovi raid aerei su Gaza che rischia di rimanere senza elettricità

I funerali di una delle vittime palestinesi dei giorni scorsi

I funerali di una delle vittime palestinesi dei giorni scorsi

L’interruzione del lungo digiuno contro la “detenzione amministrativa” da parte di 63 prigionieri politici palestinesi, è stata annunciata nella notte tra martedì e mercoledì. In quelle stesse ore i militari israeliani proseguivano, con pugno di ferro, l’operazione “Brother’s keeper” cominciata dopo la scomparsa due settimane fa, nel sud della Cisgiordania, di tre studenti di un istituto religioso ebraico, situato in una colonia israeliana. Per il governo Netanyahu sono stati rapiti da Hamas. Il movimento islamico applaude al possibile sequestro ma nega un suo coinvolgimento. Nelle ultime 24 ore, almeno 17 palestinesi sono stati strappati alle loro famiglie, tra i quali...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi