closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

«Sos Leone», un ruggito per salvare il felino africano

Africa. La profonda crisi del Re della savana, tra degrado degli habitat naturali, bracconaggio e commercio illegale. Campagna del Wwf per rimetterlo sul trono

Il re della savana sta perdendo la sua corona, che peraltro è sempre più piena di spine. Attaccato su due fronti, da una parte subisce un crollo ininterrotto nel numero degli esemplari e dall’altra viene allevato, imprigionato, umiliato, venduto a pezzi e mostrato come trofeo. Bastano pochi numeri per farsi un’idea: il grande felino, che ora sopravvive solo nel 10% del suo areale storico, nell’ultimo secolo ha subito un collasso del 90%, passando dai 200 mila individui ai 20 mila (scarsi) di oggi. I MOTIVI SONO DIVERSI: degrado degli habitat, difficoltà di convivenza con la popolazione locale, bracconaggio, commercio illegale....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi