closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Sorrentino: «La mia Napoli, leggera persino nella tragicità»

Cinema. Nella città natale il regista ha presentato insieme al cast «È stata la mano di Dio», in sala dal 24 novembre

Paolo Sorrentino alla presentazione di «È stata la mano di Dio»

Paolo Sorrentino alla presentazione di «È stata la mano di Dio»

«C'è un unico nume tutelare in questo film ed è Massimo Troisi. Non c'è Fellini, non c'è altro, solo il cinema di Troisi»: a raccontarlo ieri è stato Paolo Sorrentino che, con l'intero cast, ha presentato a Napoli il suo ultimo lavoro È stata la mano di Dio, candidato per l'Italia agli Oscar, in uscita nella sale il 24 novembre e dal 15 dicembre su Netflix. La storia è quella, dolorosa, della sua famiglia con i genitori deceduti per una fuga di gas nella casa in montagna quando il regista aveva 16 anni. Le vicende personali si intrecciano con quelle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.