closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

«Sono i muri a creare i trafficanti»

Immigrazione. Un’altra cooperazione: contro rimpatri forzati e aiuti condizionati, le proposte delle Ong

Le associazioni europee e africane che si occupano di migranti e di diritti umani, incluso quelle tunisine che hanno vinto il Nobel per la Pace, non sono state accreditate al vertice di La Valletta, pur avendolo chiesto insistentemente. Non possono neanche assistere al dibattito dentro il Mediterranean Conference Centre della capitale maltese tra i capi di Stato e di governo africani e europei chiamati a decidere misure di lungo termine che modificheranno nel profondo gli sviluppi delle rispettive società. Tutti agli arresti domiciliari, senza libertà di muoversi, divisi i «buoni» dai «cattivi» in base alla nazionalità: così la tecnocrazia immagina...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi