closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Sono entrati nel gruppo

Democrack. Nasce «Sinistra italiana». Per il momento in parlamento. Dal Pd scatta l’accusa di intelligenza con la destra. Che però è alleata di Renzi. Oggi a Roma la presentazione del «primo passo». Con Fassina, D’Attorre, Galli. Ma senza Civati, che pensa a unire una componente nel «misto».

Stefano Fassina e Alfredo D'Attorre, ex deputati pd

Stefano Fassina e Alfredo D'Attorre, ex deputati pd

«Le uscite a sinistra spesso hanno portato come risultato di favorire gli avversari, e loro così stanno facendo il gioco della destra». L’accusa di intelligenza con il nemico, grande classico delle scissioni, ieri è arrivata. Anche se in questo caso il paradosso è che il nemico, almeno un pezzo del nemico, è un alleato di governo. Ieri Lorenzo Guerini, vicesegretario Pd, ha attaccato quelli che escono dal suo partito. Alfredo D’Attorre, dal banco degli imputati, respinge l’accusa al mittente: «Se deve trovare chi fa più il gioco della destra non a parole ma con le scelte concrete, non ha che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi