closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«Sono colpevole», Joshua Wong attenderà la sentenza in carcere

Hong Kong. Insieme a lui anche i due attivisti Agnes Chow e Ivan Lam hanno riconosciuto le loro responsabilità per il reato di istigazione e partecipazione alla manifestazione non autorizzata

Poche ore prima del processo che si è tenuto ieri a Hong Kong, Joshua Wong, volto noto del movimento democratico dell’ex colonia britannica, ha reso noto che in udienza si sarebbe dichiarato colpevole di aver organizzato lo scorso anno una protesta non autorizzata fuori dal quartier generale della polizia. Insieme a lui anche i due attivisti Agnes Chow e Ivan Lam hanno riconosciuto le loro responsabilità per il reato di istigazione e partecipazione alla manifestazione non autorizzata. All’inizio avevano dichiarato di volersi difendere dalle accuse per assenza di prove, ma con i loro avvocati hanno optato per un’ammissione di colpevolezza....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi