closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Solo il 3% dell’acqua di Gaza è idonea al consumo umano

Territori Palestinesi Occupati. Non rispetta i parametri internazionali anche l'acqua filtrata distribuita da società private e che beve gran parte della popolazione. L'allarme dell'Autorità Palestinese dell'Acqua: servono subito impianti di dissalazione ma i progetti procedono lentamente anche per l'embargo israelo-egiziano di Gaza

Gaza, in attesa di riempire le taniche

Gaza, in attesa di riempire le taniche

«Vieni avanti...parcheggia a destra. Il serbatoio dell'acqua è da quel lato». Tareq Yazji indica dove fermarsi all'autista dell'autobotte. L'uomo ferma l'automezzo e con gesti rapidi allunga un tubo e lo aggancia alla cisterna dell'abitazione. Più indietro i figli di Tareq si preparano a riempire tre grosse taniche. «Va avanti così da anni – ci spiega l'uomo - non abbiamo l'acqua potabile e dobbiano rifornirci con le autobotti. I bombardamenti (israeliani del 2014) hanno aggravato la situazione. In questa zona, tra Nusseirat e Khan Yunis, le autorità non sono ancora riuscite a riparare completamente la rete idrica. In ogni caso –...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.