closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Solidarietà made in Napoli

Pomigliano. La Fiom, gli operai Fca, Libera di don Ciotti raccolgono fondi per chi resta indietro. Le letture di Toni Servillo, l’incasso sosterrà precari, cassintegrati e disoccupati. E a Milano, Roma, Palermo fioriscono iniziative simili

Gli operai della Fca di Pomigliano (1). Sotto, all'interno dell'articolo, l'attore Toni Servillo (2)

Gli operai della Fca di Pomigliano (1). Sotto, all'interno dell'articolo, l'attore Toni Servillo (2)

Ieri sera al teatro Gloria di Pomigliano d’Arco è andato in scena Toni Servillo con lo spettacolo Servillo legge Napoli, in cui ha dato voce a brani tratti da autori come Eduardo De Filippo e Raffaele Viviani, Enzo Moscato e Mimmo Borrelli. I 20 euro richiesti per il biglietto sono stati interamente devoluti al progetto Legami di solidarietà. Si tratta di un’associazione nata dall’iniziativa di Libera Campania, Fiom Napoli e Campania, la parrocchia di San Felice in Princis di Pomigliano, per realizzare un fondo mutualistico in sostegno di lavoratori in cassa integrazione, disoccupati, inoccupati e precari, famiglie monoreddito. «Fa parte...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi