closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Editoriale

Solidarietà a Rodotà colpito da false accuse

Stefano Rodotà ha sempre combattuto la violenza ed è tra i più coerenti artefici di una battaglia per la legalità costituzionale. La sua storia politica e quella intellettuale valgono a dimostrarlo. Appare pertanto «deprecabile» la campagna orchestrata contro la sua persona, prendendo a pretesto mal comprese dichiarazioni inequivocabilmente di condanna della follia brigatista. È «comprensibile», invece, la ragione di tanto accanimento: esso rappresenta il segno di una battaglia politica che ha ormai perduto ogni riferimento alla realtà e rispetto per la storia delle persone. Per noi una modalità inaccettabile.

Gaetano Azzariti, Luigi Ferrajoli, Gianni Ferrara, Raniero La Valle, Massimo Villone

I commenti sono chiusi.

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.