closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Strage di Viareggio, soldi ai condannati

Disastro Giudiziario. Beffa nella sentenza per la strage di Viareggio. Per i vertici di Fs niente aggravanti sul lavoro, decadono le parti civili: sei Rls devono 80mila euro all’azienda. Critici i familiari delle vittime. Sottoscrizione da "Ancora in marcia"

Rimborsi ai colpevoli per ben 80 mila euro. La sentenza della corte di cassazione sulla strage di Viareggio - già considerata «vergognosa» dai familiari delle 32 vittime del disastro ferroviario del 29 giugno 2009 per gli sconti di pena rispetto ai verdetti di primo e secondo grado - ha una conseguenza beffarda. [caption id="attachment_473021" align="alignleft" width="1170"] L'ex ad di Fs Mauro Moretti[/caption] CONDANNATI DEFINITIVAMENTE per il reato di disastro colposo, gli ex amministratori delegati di Fs e Rfi Mauro Moretti e Michele Elia sono stati assolti dalle imputazioni sul mancato rispetto delle norme sulla sicurezza sul lavoro. Per questo motivo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.