closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Soldati israeliani uccidono palestinese a un posto di blocco

Cisgiordania. Secondo l'esercito l'uomo avrebbe tentato di investire alcuni soldati. Secca smentita della moglie, rimasta ferita: «Mio marito ha riavviato il motore e pochi secondi dopo la nostra auto è stata bersagliata di proiettili».

Osama Mansour, il palestinese ucciso ieri

Osama Mansour, il palestinese ucciso ieri

Alcuni media italiani ieri riportavano, con grande evidenza, i comunicati dell’esercito israeliano senza porsi un interrogativo fondamentale sull’uccisione avvenuta all’alba di un palestinese di 42 anni, Osama Mansour, e il ferimento di sua moglie Sumaya da parte di soldati a un posto di blocco sulla strada tra Bidu e al Jib, nei pressi di Bir Nabala, a nord di Gerusalemme. Perché Mansour avrebbe dovuto tentare di investire quei soldati, con la moglie a bordo dell’auto, lasciando orfani di madre e padre i suoi cinque figli sapendo che con ogni probabilità sarebbero stati uccisi entrambi dal fuoco dei militari? Rilievo è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi