closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

«Solaris», magma di ologrammi e immagini

Teatro. La ripartenza del teatro di Genova regala un allestimento del testo tratto dal romanzo di Lem, ridotto per le scene da Grieg

«Solaris»

«Solaris»

La ripartenza del Teatro di Genova supera il muro del suono. Dopo Grounded di Brant sconfina nell’iperuranio di Solaris, il romanzo di Lem, ridotto per le scene da Grieg, trasferito sullo schermo da Tarkovskij (1971) e da Soderbergh (2002). Affascinante dilemma sulla complessa, misteriosa energia che regola il cosmo, Solaris proietta sulla sua superficie cloni di passato, immagini di subconscio, schegge di memoria. Andrea De Rosa «ospita» la messinscena interstellare nella bolla del teatro Modena. Un grande oblò da stazione orbitante solca la fantascienza ma l’aria che si respira è da salotto domestico. Dissolvenze di un futuro che è già...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.