closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Sokratis Sinopoulos, una lyra alla conquista del mondo

Intervista. Il musicista ha inciso un album con la Ecm «Eight Winds». «La crisi economica è stata devastante, ma ora la musica greca è pronta a dichiarare la sua presenza nel mondo»

in primo piano Sokratis Sinopoulos

in primo piano Sokratis Sinopoulos

Vero divo «pop» in Grecia, nel resto del mondo Sokratis Sinopoulos si sta affermando come originale esponente della world music declinata in chiave jazz, abbracciando la lyra quale musa ispiratrice che in modo arcano suggerisce composizioni, sonorità, assolo, performance in trio e quartetto. E dove parti scritte e improvvisate lavorano alla perfezione, come già notava, anni fa, il grande sassofonista afroamericano Charles Llyod che in jam sesssion si era complimentato con il cinquantenne ateniese, prevedendogli un exploit internazionale. Per il pubblico italiano chi è in primo luogo Sokratis Sinopoulos? Mi piace presentarmi come «lyrist», suonatore di lyra. La lyra è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi