closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Social e «obituary», il gusto perverso del pianto-post

Se aprite la pagina Wikipedia e digitate «morti nel 1947» troverete una lista di scienziati, artisti, sportivi, criminali, imprenditori, e tra questi ultimi, anche Henry Ford, inserito nel calderone senza distinzioni di sorta quasi che il fordismo e il post fordismo riguardassero qualcun altro. Accadrebbe lo stesso, più o meno, se la ricerca riguardasse i «morti nel 1958», dove non troverete ovviamente Henry Ford ma ad esempio la principessa Ingeborg di Danimarca. A questo punto possiamo veramente dire che il 1947 fu un Annus Horribilis? E il 1958 come dovremmo definirlo? Più di uno in quegli anni pianse la scomparsa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi