closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Smog, l’aria sporca che uccide

Ecologia. Secondo un'indagine epidemiologica condotta dal progetto Med Hiss, e coordinata dall'Arpa Piemonte, in Italia ogni anno più di 33 mila decessi vanno attribuiti all'aria inquinata da emissioni industriali e traffico automobilistico

Sono stati presentati a settembre, dopo tre anni di studi, i risultati del progetto Med Hiss (Mediterranean Health Interview Surveys Studies) coordinato dall’Arpa Piemonte. Si tratta di un’indagine epidemiologica inedita condotta per calcolare gli effetti a lungo termine dell’inquinamento atmosferico sulla salute in quattro paesi del Mediterraneo (Italia, Francia, Slovenia e Spagna). Una vasta letteratura scientifica ha già dimostrato la relazione tra l’esposizione a breve termine all’inquinamento dell’aria (polveri da combustioni industriali e traffico automobilistico) e la mortalità per malattie cardiovascolari, respiratorie e per il cancro al polmone. Un recentissimo rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) del resto conferma che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi