closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Smeriglio: «Primarie finte e senza donne sono un boomerang»

L'intervista. L'eurodeputato dem: «Grave errore chiedere il ritiro a Cirinnà. La coalizione tra Pd e M5S non decolla, troppi se ne vergognano»

Massimiliano Smeriglio

Massimiliano Smeriglio

«Le primarie finte non sono inutili, ma possono essere dannose. Un flop di partecipazione può farci male, diventare un boomerang. Se nelle prossime ore non emergeranno altri nomi in grado di sfidare realmente Roberto Gualtieri, di aprire il campo con altri attori e altre sensibilità, allora saranno primarie che non servono. E al Pd dico: fermiano le macchine. Ragioniamo». Massimiliano Smeriglio, europarlamentare indipendente eletto nelle liste dem, già vice di Zingaretti in Regione Lazio, capofila del movimento "Liberare Roma", è molto preoccupato per come il centrosinistra sta preparando le comunali nella Capitale. «Voglio vincere queste elezioni, ma non si vince...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi