closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Slow News, un elogio dell’informazione lenta

Festival. Nel documentario di Alberto Puliafito, una visione critica del modo in cui i media hanno raccontato la pandemia e non solo: presentato al Glocal Film Festival di Torino

Da «Slow News»

Da «Slow News»

Tra dati e numeri sviscerati ogni ora, mezze bufale, e un rincorrersi continuo di opinioni, l'emergenza sanitaria ha posto il giornalismo di fronte a una sovrapproduzione di notizie: da una pandemia è derivata un'infodemia. «Il termine - spiega Alberto Puliafito - è nato per identificare ciò che è successo in termini di copertura giornalistica, informativa e comunicativa in questo periodo». Alberto è il regista del documentario Slow News, ora al Glocal Film Festival di Torino, che da 20 anni seleziona il meglio della produzione cinematografica regionale, online fino al 15 marzo sulla piattaforma streeen.org È stato l’unico film italiano selezionato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi