closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Sky o Dazn: la serie A si divide

Calcio. Sempre più intricata la vicenda legata alla spartizione dei diritti sul calcio in tv e la gestione dei fondi di private equity

Il Cagliari che si piazza di colpo tra gli astenuti è solo l’ennesima puntata di uno sceneggiato di dubbio valore che si chiude il 29 marzo. Ovvero, quando scadranno le offerte di Sky (750 milioni di euro, ma pronta ad assicurare subito metà del totale) e di Dazn (840 milioni di euro) per il diritti televisivi della Serie A 2021-24. Con il passo indietro strategico degli isolani, la Lega di A si spacca in due: dieci club a favore di Dazn, della sua offerta (accordo con Tim per il rafforzamento del segnale, Dazn si vede scaricando un’applicazione), altrettanti gli astenuti....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi