closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Siria: la Ue insiste sulla «via diplomatica»

Reazioni in Europa. Francia e Germania: «La responsabilità è di Assad», ma la soluzione è solo «nel quadro Onu». Mogherini: «Soluzione diplomatica». Lo scontro tra i candidati alle presidenziali francesi. Macron e Hamon con il governo, Mélenchon: «Trump cowboy»

François Hollande

François Hollande

L’Unione europea è stata avvertita nella notte dell’attacco imminente degli Usa in Siria. Messi di fronte a un dato di fatto, malgrado co-presiedano con l’Onu la conferenza internazionale di ricostruzione della Siria (e siano chiamati a finanziarne buona parte), ieri gli europei hanno cercato di rimettere la diplomazia al centro. Ma in Europa ci sono divisioni sulla Siria. La Gran Bretagna approva l’intervento, mentre Francia e Germania non si allineano ma pubblicano un comunicato comune, dove sottolineano che «la responsabilità pesa su Assad». Francia e Germania «proseguiranno gli sforzi con i partner dell’Onu per sanzionare in modo adeguato gli atti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi