closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Sirene pop tra sacro e profano

Note sparse. Sui canti natalizi non c'è pop star che non si sia cimentata. Da Elvis Presley a Barbra Streisand fino agli insospettabili James Brown e Bob Dylan. E da noi, una spanna sopra tutti, Mina

Spesso sdolcinate, almeno quelle dalla straripante dose zuccherina sotto forma di onnipresenti orchestre d’archi, le raccolte natalizie sono inevitabile punto d’arrivo nella carriera di una pop star. In qualche caso anticamera del pensionamento, registrate più pensando al contratto da onorare che a una folgorazione musical religiosa. Scorrete le pagine ad esse dedicate da Amazon e ne rinverrete nel mondo almeno un migliaio. I cultori del genere, in assoluto - per nitidezza nel canto e splendore negli arrangiamenti - prediligono lo Swingin Christmas di Ella Fitzgerald, 12 classici riletti dalla prima della classe nel 1960. Appena tre anni prima, 1957, Elvis...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi