closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Sinistra Pd, fiducia mani in alto

Democrack. La minoranza: «Votiamo sì ma il governo dimostra tutta la sua debolezza». Va in scena il dibattito delle beffe sul testo che non c’è. Arriverà solo oggi, stasera il voto finale. Dai bersaniani un documento di critica alla legge

L'aula del senato

L'aula del senato

«Fiducia con riserva», «fiducia critica», «segnale di debolezza del governo». La minoranza Pd incassa l’ennesimo ceffone dal premier, si arrende e prova a trovare le parole. La gran parte dei senatori contrari alla legge delega voteranno la fiducia «per senso di responsabilità verso il paese, i numeri del senato sono noti, qui non si scherza», spiega Miguel Gotor all’uscita dalla riunione degli ex bersaniani a Palazzo Cenci, a due passi dal senato. Lì poco alle cinque si riunisce il gruppo di testa della battaglia nata morta sul jobs act. Ma c’è poco da discutere: il testo del maxiemendamento del governo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.