closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Sinistra in campo: “Stavolta No”

Verso il referendum. Un'affollata piazza Ognissanti per la partenza della campagna di Sinistra italiana. Senza i sindaci arancioni ma con Nichi Vendola: "Mi sento di dire No per una Costituzione che è bellissima, e che ancora deve essere attuata". Dai costituzionalisti Caretti, Carlassare e Calvi agli europarlamentari Cofferati e Maltese, dagli studenti medi e universitari alla Fiom, tutti in difesa della Carta. "E il No - ricorda Fratoianni - può cancellare anche una pessima legge elettorale".

Un'immagine della manifestazione di Sinistra italiana

Un'immagine della manifestazione di Sinistra italiana

Gli ombrelli rossi con la scritta “Stavolta No” restano nelle fodere, le gocce di pioggia cadono su un'affollata piazza Ognissanti solo alla fine della manifestazione in cui Sinistra italiana avvia la sua campagna referendaria. Con le assenze dei sindaci arancioni – Pisapia, Zedda, Doria – e con un Nichi Vendola in gran forma: “Ci tenevo a lasciare la mia vita privata per un momento, oggi, perché mi sento di dire No nel nome della verità. Per una Carta che è bellissima, e che non è ancora stata attuata”. Lo saluta un'ovazione. Gli applausi di una piazza di militanti pronti a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi