closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Sindacato tedesco: «Sono ragionevoli le proposte di Atene»

«I creditori non possono più continuare a stare al gioco del governo greco senza rovinare completamente la propria credibilità e quella delle Istituzioni. La democrazia in fin dei conti non c’è soltanto in Grecia». Così si esprimeva sulla Frankfurter Allgemeine (Faz) di ieri una delle firme di punta, Klaus-Dieter Frankenberger: un’efficace sintesi della «narrazione» che l’establishment tedesco fa della crisi greca. In altri termini: i governi europei, quello di Angela Merkel in testa, hanno ricevuto un mandato dai propri elettori in base al quale devono dire no alle richieste di Atene. Ma è davvero così? Limitiamoci al caso tedesco, quello...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.