closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Sicurezza, il vertice delle parole

Bruxelles. Tante promesse ma niente di fatto. I ministri degli Interni dei 28 si incontrano per stabilire una strategia contro i terroristi senza decidere niente. Salvo riproporre le misure annunciate dopo gli attentati di Parigi

Non bastano più di trenta morti per far trovare all’Europa un minimo di unità per combattere il terrorismo. Convocato d’urgenza dopo gli attacchi di Bruxelles, il vertice dei ministri degli Interni e della Giustizia dei 28 si è chiuso ieri praticamente con un niente di fatto. Come al solito, verrebbe da dire. Alla fine tante promesse, come accadde dopo le stragi di Parigi, e tanti impegni da realizzare (forse), ma senza fretta. Quasi tutti entro giugno, vale a dire entro la fine della presidenza olandese. Di fatto si riparte dalla lista dei nomi dei passeggeri in entrata e in uscita...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.