closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

«Sicurezza globale», una legge orwelliana

Francia. Proteste in tutto il Paese contro la nuova legge che sarà votata martedì prossimo. Nel mirino soprattutto l’articolo 24, che punisce fino a un anno di carcere e 45mila euro di multa chi diffonde immagini di poliziotti o gendarmi «con lo scopo manifesto di danneggiarne l’integrità fisica o psichica»

Protesta a Bayonne, nel sud-ovest della Francia contro il disegno di legge sulla sicurezza

Protesta a Bayonne, nel sud-ovest della Francia contro il disegno di legge sulla sicurezza

Una grossa manifestazione “statica” al Trocadero nella capitale, più sit-in in una ventina di altre città francesi, per protestare contro la legge dal nome orwelliano «Sicurezza globale», che sarà definitivamente votata martedì 24. La protesta si concentra in particolare contro un articolo, il 24, che punisce fino a un anno di carcere e 45mila euro di multa chi diffonde immagini di poliziotti o gendarmi «con lo scopo manifesto di danneggiarne l’integrità fisica o psichica». L’aggettivo “manifesto”, assieme alla precisazione che le limitazioni devono essere «senza pregiudizio per il diritto di informare», è stato aggiunto all’ultimo momento, prima di far passare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.