closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Sicilia, Forza Italia affonda i gazebo del centrodestra

Regionali. Retromarcia sulle primarie fissate per il 23 aprile. E la coalizione si spacca

Silvio Berlusconi e Gianfranco Miccichè

Silvio Berlusconi e Gianfranco Miccichè

Niente primarie in Sicilia, la farsa del centrodestra è finita. Berlusconi è riuscito a mandare all’aria il progetto, confermando la propria riluttanza ai gazebo. Il regolamento che stabiliva i criteri per la scelta del candidato a governatore alle regionali di fine anno è carta straccia. La data del 23 aprile? Cancellata. Nessuno, in fondo, aveva mai creduto di potercela fare. Gianfranco Miccichè, commissario nell’isola, ha lasciato fare gli alleati pur sapendo che il grande capo non avrebbe mai acconsentito alle primarie. E ha recitato la commedia fino all’ultimo: allo scoccare dell’ora X per la presentazione delle candidature, Fi, spalleggiata da...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi