closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

«In Venezuela siamo sotto assedio, economico e mediatico»

Intervista all’ex ministro della salute Rodriguez. «Vogliono minare il sostegno popolare»

«Il Venezuela è sotto assedio, è in atto una guerra di bassa intensità per minare il morale della popolazione e aizzarla contro quello che viene descritto come un governo allo sbando». Così dice al manifesto Erick Rodriguez. Medico, ex ministro della salute, analista dei media e volto noto della tv, nel 2006 Rodriguez ha fatto parte della Commissione antimonopolio dell’Assemblea nazionale. Prezzi impazziti, scarsità di prodotti, code chilometriche, inchieste per narcotraffico aperte dalla Dea. Che succede? Ogni processo rivoluzionario che intenda mantenersi nel tempo deve mettere in conto attacchi costanti a diversi livelli, più raffinati ancora di quelli organizzati contro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi