closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

Si torna in classe d’estate, su base volontaria

Il caso. Stanziati oltre 500 milioni. Cercarsi volontari tra docenti e studenti per stare in classe e fuori da giugno a agosto

La scuola da giugno a agosto è un’ossessione del governo. Draghi ha lanciato l’idea nel discorso sulla fiducia. La proposta è stata raccolta dal ministro dell’istruzione Bianchi che intende realizzare il suo progetto dei «patti educativi di comunità». Prima sembrava obbligatoria, ma si è scelta la formula: su base volontaria. Stanziati oltre 500 milioni di euro. Il piano delle attività è ricavato dall’abecedario del fanatismo pedagogico neoliberale. Dopo avere passato 14 mesi tra Dad e classe, a seconda delle convenienze dei governi e in mancanza di una vera conoscenza sui dati epidemiologici fuori e dentro la scuola, ora gli studenti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.