closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Si incrinano i pilastri di Maastricht

Patto di stabilità. Fin dalle prossime riunioni dell’Eurogruppo e dell’Ecofin previste per il 15 e 16 marzo. Ma già ora lo scontro tra le colombe e i falchi nella Ue non è più soltanto su quando tornerà in funzione il Patto di stabilità e crescita, ma se non sia venuto il momento di mettere in discussione le “regole sul debito”.

Paolo Gentiloni alla conferenza dell’European Fiscal Board

Paolo Gentiloni alla conferenza dell’European Fiscal Board

Se alle parole seguiranno i fatti lo sapremo presto. Fin dalle prossime riunioni dell’Eurogruppo e dell’Ecofin previste per il 15 e 16 marzo. Ma già ora lo scontro tra le colombe e i falchi nella Ue non è più soltanto su quando tornerà in funzione il Patto di stabilità e crescita, ma se non sia venuto il momento di mettere in discussione le “regole sul debito”. È stato questo il cuore del discorso pronunciato dal Commissario europeo all’economia, Paolo Gentiloni, il 26 febbraio alla riunione dell’European Fiscal Board (Efb), organismo “indipendente” di consulenza della Commissione europea istituito nel 2016. Dopo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi