closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Si aggrava il contagio nei Territori occupati senza vaccini

Covid-19. La nuova ondata del coronavirus ha messo in ginocchio il sistema sanitario in Cisgiordania e Gaza. E i numeri del contagio continuano ad aumentare. I palestinesi sotto occupazione restano senza vaccini mentre a pochi chilometri in Israele la crisi sembra superata e il paese sta tornando alla normalità

Tra gli italiani che vivono o lavorano in Cisgiordania, Nidal Salameh è una figura popolare. Dopo essersi laureato nel nostro paese, dove conserva tanti amici, il medico palestinese per conto della ong Al Sadaqah anni fa ha aperto un «poliambulatorio popolare» a Betlemme. Assieme ai suoi colleghi garantisce visite mediche specialistiche e terapie avanzate a costi bassi a coloro, e sono tanti in Cisgiordania, che non possono permettersi cure private. Due giorni fa il dottor Salameh ha sepolto la madre 77enne morta di Covid. «Se ne è andata in pochi giorni, ho fatto di tutto per tenerla in vita ma...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi