closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Shujayea torna a vivere

Striscia di Gaza. Reportage dal sobborgo orientale di Gaza city ridotto in macerie nel 2014 dai bombardamenti israeliani. Le famiglie palestinesi stanche di aspettare cominciano a ricostruire da sole. Ma l'emergenza sfollati resta alta. Ancora senza casa 88.000 abitanti, metà dei quali bambini

Una casa in costruzione a Shujayea

Una casa in costruzione a Shujayea

È un giorno di festa per i fratellini Hatem e Ahmad, 6 e 8 anni, e per tutti gli altri bambini di questa parte di Shujayea, conosciuta come "Tawfiq", dal nome della moschea distrutta dai bombardamenti israeliani dell'estate 2014, come gran parte di questo sobborgo di Gaza city a ridosso delle linee di confine. Qui fino alla notte del 19 luglio di due anni fa vivevano circa 100mila persone, oggi è abitata solo in minima parte. «Voglio la nostra casa accanto al campo di calcio» dice quello più grandicello, Ahmad. «Mi porterai a giocare con te, vero?» gli domanda preoccupato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.