closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Shepard, la catastrofe arriva lentamente

Narrativa americana: racconti. Con stile asciutto e filmico Jim Shepard rivisita drammatici eventi storici attraverso testimoni immaginari: «Il mondo che verrà», Bompiani

Jim Shepard (Connecticut, 1956) è narratore odiato da traduttori e amatissimo da studenti, critici, editori. Nel 2016 ha pubblicato una «storia tragica e splendida» Il libro di Aron, e ora la non meno tragica raccolta di racconti Il mondo che verrà (Bompiani «Narratori stranieri», pp. 271, € 18,00), traduzione di Elena Malanga che di certo costretta ha fatto ricerche di carattere tecnico, storico, linguistico anche gergale come altri che hanno lavorato sull’opera pluripremiata di Shepard – sei romanzi e quattro raccolte di racconti. Egli stesso compie impegnative letture prima di iniziare a scrivere, e la bibliografia delle tante fonti utilizzate...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.