closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Sgorgano i racconti dalle rinascite di un Borgo raro

NARRAZIONI. «Civita senza aggettivazioni e altre specificazioni», di Giovanni Attili per Quodlibet

Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio

«È più miracolato che cosa vera, è più leggenda che realtà. Il suo nome è antico e semplice: Civita, senza aggettivi e senza altre specificazioni». Così recita la scritta calligrafica sulla prima foto del libro di Giovanni Attili (Civita, senza aggettivi e senza altre specificazioni, prefazione di Giorgio Agamben, Quodlibet, pp. 400, euro 32), che ritrae il Borgo nel 1874. Dice tutto dello stupore di chi si avvicinava a quel centro. Negli anni 60, come in un quadro del Poussin, l’acrocoro abitato sembrava un paesaggio d’invenzione; invece lo si raggiungeva con un ponticello, come un’illustrazione di una fiaba. Articolato in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.