closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Seydou Keita nella caverna di Alì Babà

Fotografia. La mostra al Grand Palis di Parigi celebra il fotografo tra gli artefici del rinnovamento culturale del Mali

Seydou Keïta Sans titre, 1958  Genève, Contemporary African Art Collection © Seydou Keïta / SKPEAC / photo courtesy CAAC – The Pigozzi Collection, Genève

Seydou Keïta Sans titre, 1958 Genève, Contemporary African Art Collection © Seydou Keïta / SKPEAC / photo courtesy CAAC – The Pigozzi Collection, Genève

Seydou Keita, a cui il Grand Palais di Parigi dedica un’imponente retrospettiva fino all’11 luglio, è uno dei maggiori artefici del rinnovamento culturale del Mali per il quale ha lavorato fin dagli anni quaranta prima dell’indipendenza del paese dalla Francia. Nella capitale Bamako il suo studio era al crocevia tra la stazione ferroviaria che collega la città a Dakar, il Marché rose, importante centro di scambi commerciali per tutto l’Ovest africano, la prigione, il Sudan Ciné, la sala cinematografica che richiamava spettatori dai villaggi vicini. “Le donne di Bamako sono belle”, sostiene una canzone popolare. Che a creare la leggenda...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.