closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Europa

Sex mob a orologeria, a Colonia scoppia il caso rifugiati

Germania. 31 fermati per le violenze di massa sulle donne a capodanno, 18 sono richiedenti asilo. Silurato il capo della polizia cittadina. Media "piromani" e destre invocano il giro di vite sugli ingressi. Merkel all’angolo

La protesta delle donne a Colonia

La protesta delle donne a Colonia

Un sex mob a orologeria. La violenza di massa alle donne, nella festa di Capodanno, "esplode" in ritardo prima sulla stampa di mezza Europa e poi nei palazzi della politica tedesca. E ora fioccano arresti, licenziamenti, parole di fuoco e rapporti ufficiali. Ieri la polizia federale ha confermato l’identificazione di 31 sospetti tra cui 18 richiedenti asilo. Si tratta di 9 algerini, 8 marocchini, 4 siriani, 5 iraniani, un iracheno, un serbo e un cittadino americano. Sono accusati di furto e lesioni fisiche. Nessuno dei rifugiati, per il momento, sembra formalmente implicato nelle violenze sessuali, mentre due persone risultano già...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.