closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Sergio Mattone, un magistrato con il faro sui diritti del lavoro

Il ricordo del giudice. La sua scomparsa, proprio nell’anno del Jobs Act, sembra segnare il termine della parabola dello smantellamento di un sistema avanzato di tutele

Il giudice di Cassazione Sergio Mattone

Il giudice di Cassazione Sergio Mattone

Sergio Mattone è stato giudice a lungo, fino all’età di 75 anni, ed è stato un grande giudice. Ha ricoperto ruoli diversi, prima pretore negli anni ‘70 a Barra, poi in tribunale a Napoli, infine in Cassazione, da ultimo Presidente titolare della Sezione lavoro. Una carriera prestigiosa, che ha premiato la sua raffinata cultura giuridica e la sua riconosciuta capacità professionale. Ma Sergio Mattone è stato ben altro. Un intellettuale che si era formato nel fermento di quegli anni, e che credeva profondamente nei valori costituzionali che dopo la loro enunciazione nella Carta su cui si fonda l’Italia repubblicana, aspettavano...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi