closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Senza prove Kerry alla guerra

Attacco. Il segretario di stato, come i cecchini di ieri, «spara» sugli ispettori Onu e ammonisce Ban Ki-moon: osservatori inutili . Gli Stati uniti convinti dell’intervento armato: Obama vuole punire i responsabili dell’uso di armi chimiche. Si ripete lo scenario dell’Iraq 2003

Il Segretario di Stato John Kerry

Il Segretario di Stato John Kerry

Il segretario stato Usa John Kerry ha pronunciato ieri sera di fatto una specie di dichiarazione di guerra, rivolgendosi ai giornalisti. «La disponibilità del governo siriano a fare ispezionare i siti è tardiva - ha irpetuto - abbiamo le prove dell’uso di armi chimiche su larga scala.il presidente Obama ritiene che chi le ha usate deve essere chiamtao a rispondere. Assad nasconde la verità. Il segretario dell’Onu Ban Ki moon ha detto che ci saranno le ispezioni, ma queste ispezioni non determineranno chi ha usato le armi». E ha aggiunto: «Il mondo ha chiaro a chi attribuire le responsabilità». Ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.