closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

«Senza diritti e tutele i riders sciopereranno una volta al mese»

Mobilitazione nazionale dei ciclo-fattorini per un vero contratto Da Milano a Palermo presidi e cortei nel «No Delivery day». Prima giornata di convergenza delle lotte con i lavoratori dello spettacolo e quelli della logistica. Oggi nuove iniziative di protesta degli intermittenti dello spettacolo

Lo sciopero dei rider ieri a Milano

Lo sciopero dei rider ieri a Milano

«Noi scioperiamo, voi non acquistate». È stato uno degli slogan del «No Delivery Day», lo sciopero organizzato ieri dalla rete «Riders per i diritti» in 24 città. I ciclofattorini hanno chiesto la solidarietà ai clienti, almeno per un giorno. Le piattaforme sostengono di non avere avuto cali nel loro «business». Ma il movimento è in crescita ed è capace di creare una nuova mitopoiesi diversa da quella per cui i riders sarebbero studenti alla ricerca di occasioni per pagarsi gli studi. In Italia i riders hanno imposto tutt’altra immagine: quella di lavoratori che si autorganizzano, fanno rete con i sindacati,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi