closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

«Senza compromessi». La sfida, amara, delle donne polacche

Dopo la messa la bando dell’aborto, a Varsavia le organizzatrici delle manifestazioni paralizzano il centro della città

E stato un 8 marzo più amaro del solito per le migliaia di donne in Polonia che si sono ritrovate in strada ieri dopo la recente messa al bando dell’aborto terapeutico. Un incubo per molte diventato realtà in seguito alla pubblicazione a gennaio scorso di una sentenza choc da parte dal Tribunale costituzionale, organo tutt’altro che parziale, pronto ad piegarsi di volta in volta alle necessità del governo guidato dalla destra populista di Diritto e giustizia (Pis). L’espressione «senza compromessi» ha trovato posto nello slogan scelto quest’anno a Varsavia e dintorni dagli organizzatori delle manifestazioni. Nella capitale i partecipanti al...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi