closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Senato: villani avvertiti, oppositori colpiti

Sanzione lieve per gli insulti da trivio dei verdiniani. Ma mentre aspetta le decisioni del Pd sui problemi aperti della riforma costituzionale, Grasso bastona i tentativi di ostruzionismo

Il senatore Denis Verdini

Il senatore Denis Verdini

Una sanzione lieve, mediazione tra la gravità degli atti denunciati e l’impossibilità di rintracciare la prova evidente nei filmati di palazzo Madama. I senatori Barani e D’Anna, fedeli a Verdini e recentemente acquisiti alla maggioranza che sta riscrivendo la Costituzione, sono stati sospesi dal consiglio di presidenza per cinque giorni; ne rischiavano dieci. Sono entrambi accusati di aver insultato le senatrici del movimento 5 Stelle con gesti volgari in pieno dibattito costituente. Nessuno dei due nega, ma spiegano così: Barani intendeva invitare a ingoiare il regolamento, D’Anna (catturato in foto) indicandosi le mutante stava imitando un gesto visto tra i...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi