closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Sel, lo spettro degli addii. A Milano il rischio di un nuovo caso Liguria

Amministrative. La linea della rottura con il Pd attraverso le città. Le liste di sinistra, ma c’è chi teme il ritorno all’irrilevanza. Roma in piazza. Oggi a Bologna riunione degli anti-Merola

Giuliano Pisapia

Giuliano Pisapia

«Non siamo un cespuglio del Pd, a Roma la sinistra avrà un suo candidato laico, popolare, capace allargare il campo». Presentando la tre giorni di iniziative a Roma (dal 13 al 15 novembre) in cui Sel tasterà il polso ai propri militanti dopo il «traumone Marino», ieri il coordinatore Paolo Cento ha spiegato che, a sette mesi dalle amministrative, la «questione romana» a sinistra è già chiusa: nessuna alleanza con il Pd. In campo c’è la possibile corsa di Stefano Fassina, l’incognita dell’ex sindaco, il rapporto con Civati, nel cui movimento c’è chi chiede le primarie. Fra le cose possibili...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi